TECNORAPIDI e TECNOVIGILI /

Generazioni a confronto e cyberbullismo

Generazioni a confronto e cyberbullismo

11 Febbraio 2019 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Generazioni a confronto. Voci, dati e parole sulle trasformazioni sociali nell’epoca della tecnoliquidità. Un ebook multimediale (scaricabile gratuitamente), che ha l'obiettivo di contribuire a sensibilizzare giovani nativi digitali ed adulti ad un uso informato e consapevole della rete.

Questo in sintesi lo scopo dell'ebook “Generazioni a confronto”, frutto di un lavoro di studio (in collaborazione con alcuni istituti scolastici di Firenze) avviato da Vincenzo Bianculli, digital coach e sociologo, Enrico Bisenzi, formatore e media-educator e Marco Pini, media educator, SEO, e digital strategist.

Un libro multimediale (disponibile gratuitamente nei formati epub 3, pdf e mobi) che nasce dalla passione degli autori per la comunicazione digitale e lo studio delle accelerazioni poderose che stanno caratterizzando la nostra società.

Ne parliamo con Marco Pini, uno degli autori dell'ebook. 


 

Marco, come nasce l'idea di scrivere un ebook sul Cyberbullismo e sull'uso di internet tra i minori?

Tutti e tre lavoriamo da anni nella comunicazione digitale e ci occupiamo di formazione. Il progetto è nato per indagare (senza pretesa di scientificità) il fenomeno dell'utilizzo del digitale tra i minori. Il digitale e la tecnologia hanno cambiato le nostre vite, ci interessava capire come i nativi digitali vivono l'immersione nel digitale e nella rete. Abbiamo quindi elaborato un primo questionario e lo abbiamo somministrato in alcune scuole fiorentine, l'obiettivo era quello di raccogliere un pò di dati da un triplice punto di vista:

  • quello dei ragazzi (pre-adolescenti quindi nativi digitali)
  • i loro insegnanti
  • i loro genitori 

Non a caso abbiamo chiamato il questionario "Cyberbullismo allo specchio".

Nel questionario ci sono domande volte a comprendere ad esempio, a che età i ragazz* hanno ricevuto il loro primo smartphone, quanto tempo passano in rete, cosa fanno online, quali rischi percepiscono come reali (loro ma anche genitori ed insegnanti) in relazione al Cyberbullismo e ad un uso incauto del digitale. I risultati sono stati raccolti in uno dei capitoli dell'ebbok. 

Pensiamo che sia fondamentale un'educazione ad un uso consapevole di internet.

Senza evocare censure o demonizzazioni ma anzi rimarcando come la rete sia una grande occasione di crescita per tutt* (a prescindere dall'età ovviamente) e che debba rimanere libera. 

Viviamo in una società sempre più atomizzata, aggressiva, ed i social e la rete non possono che essere uno specchio di tutto questo... è importante educare ed informare. Non solo, assistiamo ad una grandissima accelerazione di  input informativi, notifiche, mail, messaggi e tutto questo deve essere gestito da tutti noi per imparare a selezionare le informazioni, a non essere schiacciati dal "troppo rumore", a capire ad esempio come funzionano gli algoritmi che su Google, Facebook, Youtube determinano cosa vediamo nelle nostre ricerche o sulle nostre bacheche. Non solo, dobbiamo imparare a restare disconnessi, a non essere "schiavi" della tecnologia ad usarla e metterla davvero al servizio delle nostre vite e a coglierne gli aspetti di "liberazione". 

In particolare i minori possono rimanere vittime di questi aspetti se non li mettiamo in grado di conoscere e di avere un approccio anche critico al digitale, solo per fare un esempio ci sono ragazzi che si svegliano nel cuore della notte o restano svegli fino a tardi per controllare le notifiche ed i like o per stare su WhhtsApp (il così detto Vamping).

 

Perché avete inserito anche degli audio?

L'accelerazione è un elemento che sta caratterizzando la nostra epoca. 

Quando ho iniziato a lavorare sul web non esistevano nè Facebook né Google, in 20 anni le trasformazioni sono state enormi: tecnologi, hardware, software, piattaforme molto importanti sono sparite ed altre sono nate, abitudini degli utenti completamente trasformate. 

Oggi in un giorno una persona riceve input informativi che probabilmente solo 50 anni fa una persona riceveva nel corso di una intera vita. Dobbiamo imparare a gestire tutto questo. 

Abbiamo voluto inserire nell'ebook gli audio di tre diverse generazioni (under 18, over 35, over 65) per far percepire in modo semplice questa accelerazione, per renderla tangibile ed immediata. 

L'audio ci è sembrato il miglior strumento per far percepire questo concetto, confrontando le risposte delle "tre generazioni" su temi quali: la vita scolastica, la popolarità, la fruizione dell'informazione, il gioco.... 

Per questo abbiamo scelto di creare un EPUB multimediale (gli audio sono comunque linkati anche nella versione in PDF) tutto creato con strumenti rigorosamente Open Source (l'editor Sigil ad esempio).

 

Come è suddiviso l'ebook? 

Il nostro intento è divulgativo, per questo abbiamo scelto un linguaggio semplice, ci rivolgiamo a tutti quegli adulti (genitori o insegnanti ad esempio) che ogni giorno si trovano a dover affrontare e gestire la voglia e l'ansia di "digitale" dei loro ragazzo*.

Nel libro abbiamo scelto di inserire un capitolo informativo sul Cyberbullismo e sulle principali caratteristiche e tipologie del fenomeno, in confronto al "bullismo tradizionale", abbiamo poi analizzato i risultati del questionario somministrato in alcune scuole di Firenze che ci ha dato spunti di riflessione interessanti. 

Per esempio sull'età molto bassa (9-10 anni) in cui i bambini* entrano in possesso (mediamente, senza pretesa di generalizzazione) di un loro dispositivo digitale con accesso ad internet e spesso con l'attivazione di applicazioni che invece richiederebbero ben altra età...

Abbiamo inserito un capitolo con gli Audio per confrontare più generazioni perché, come dicevo prima, ci è sembrato un modo "molto comprensibile ed immediato" per mettere in luce i cambiamenti e le accelerazioni che stiamo vivendo.

Infine abbiamo voluto dare dei consigli molto pratici e concreti per vivere il digitale in maniera sana e consapevole, consigli per tutti e consigli invece rivolti principalmente ai genitori che si trovano spesso a dover gestire ragazzi* che vivono tantissimi aspetti della loro socialità in rete. 

 

Continuerete la vostra ricerca?

Assolutamente si, questo è solo il primo prodotto che intendiamo realizzare, nel corso del 2019 vogliamo continuare la nostra indagine e ricerca e pensiamo di produrre un'evoluzione dell'ebook attuale arricchendolo di alcune sezioni. Riteniamo fondamentale contribuire a condividere con gli studenti (ma anche con gli adulti) conoscenza, cultura e competenze in ambito digitale perché questo è il solo modo per limitare episodi di prevaricazione e violenza ma anche dipendenza legata ad un uso dannoso e superficiale della rete. 

Ci diamo quindi appuntamento nella seconda metà del 2019 :)


Download Generazioni a confronto (scaricabile gratuitamente, non è richiesta neanche una mail per effettuare il download nei formati EUPUB 3, PDF, MOBI).

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Sanmarco Informatica

Conoscenza, consapevolezza, spirito di gruppo, sono le parole che riassumono il nostro...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo

Inglobe Technologies Srl

Fondata nel 2006 essa basa la sua professionalità sull'esperienza e la competenza di un...

Vai al profilo

FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo