L'uomopattino /

La Terra del Tutto

La Terra del Tutto

15 Giugno 2018 Walter Coda
Walter Coda
Walter Coda
share
Passaggio. Un luogo, una scelta. Una destinazione. Non è facile camminare tra grattacieli vivaci e antiche strade romane, proteggono la modernità con il loro passato.

E la sensazione è di nuova rottura, come due uova prese con calma e pronte per essere strapazzate. Tante stazioni, tanti colori. E si può toccare con mano quelle che sono state le culture di un’epoca, dimostrano come l’innovazione fa rima con tradizione. Mirko, stanco della bici, decide di portare a spasso il nuovo amico Oronzo. Già, anche i monopattini hanno un nome. E se non riuscite a memorizzarlo, fa niente se lo chiamate Orazio o Alfonso, l’importante è che si comporti bene, e non faccia… il cattivo. Si, ecco il termine giusto.

Nella città-politana puoi fermarti al parco, al molo, sdraiarti e tirar fuori i quaderni che hai per prendere appunti, schizzare gente che va e che parte, in continuo movimento.

Piace diventare parte di un meccanismo logico-didattico, quell’eterno di curiosità e apprendimento, continue culture ti girano intorno e ogni spazio riserva una sorpresa. Magari la serata giusta è quella in un locale figo, a ballare techno o bere champagne, il difficile sembra farlo con la persona giusta, e, per rimediare, tutti si rivolgono ad un mondo social. Guardi le foto e clicchi o la spunta o la “X” per eliminare.

Se tutto procede per il marketing giusto, troverai la persona per la serata, il caffè o il letto. Se va male, potresti incontrare l’anima gemella e, cosa più incredibile, l’amore.

CONSIGLIATO PER TE:

Black Spread

Sognare qui diventa meraviglioso, respirare un po’ meno. Fumo e nebbia rendono a volte virtuali le condizioni universali, i monumenti.

Ti salva lo smartphone perché all’interno c’è un app ormai per tutto. Ed è tutto che ti porta a tutto.

Qui si sta bene. Kià coinvolge come una serpe nera, è il momento per riflettere, altroché lavorare. Bisogna legarsi subito, potrebbe esserci il colpo di scena immediato e ti ritrovi vittima dell’illusione.

Mirko disegna, inventa, sogna.

Camaleontico.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Arsenal S.R.L.

Simulatori e visual simulation immersiva ad elevata interattivita' - con software di...

Vai al profilo

Sudformazione srl

Scuola di formazione tecnica specialistica. Ci occupiamo di formazione in materia di...

Vai al profilo

ALGORITMA

ALGORITMA progetta e sviluppa soluzioni software per ambienti desktop e mobile...

Vai al profilo

gandgapp

Sviluppatore Android

Vai al profilo