In lingua inglese /

Team Human di Douglas Rushkoff

Team Human di Douglas Rushkoff

25 Novembre 2020 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Big Data, social network, intelligenza artificiale, machine learning sono solo alcune delle tecnologie rivoluzionarie che caratterizzano l'era digitale e tecnologica attuale. Tanti strumenti che sembrano promettere la possibilità per la specie umana di affrontare la complessità per garantire benessere per tutti. Ma forse tutto ciò non sta realmente avvenendo. E Douglas Rushkoff lo spiega molto bene in questo libro con l'obiettivo di dimostrare che quanto è stato fatto nel mondo tecnologico attuale è a rischio deragliamento.

Il libro TEAM HUMAN di Douglas Rushkoff è disponibile in lingua inglese/utaliano sugli store online.


 

Come abbiamo trasformato le tecnologie digitali in acceleratori di una crescita sorda ai bisogni della società? Da questa e altre domande Douglas Rushkoff fa emergere l’indagine in Team Human: un manifesto per il 21esimo secolo, composto da una raccolta di cento pensieri sul rapporto tra uomo, tecnologia, economia e digitale.
Secondo Rushkoff c’è una corrente sotterranea che usa la tecnologia per ottimizzare gli esseri umani per il mercato, occorre portarla alla luce e iniziare invece a ottimizzare la tecnologia per il nostro futuro. 

Team Human rappresenta quindi un invito all’azione per ripensare l’uomo come abilitatore e includere i valori umani, che corriamo il rischio di dare per scontati, all’interno dell’infrastruttura tecnologica. Occorre superare questotech-clashproprio a partire dal concetto di collaborazione.
Rushkoff aggiunge quindi qualcosa di nuovo al dibattito su uomo e digitale, qualcosa che ci ha sempre caratterizzati nella storia: il bisogno di fare squadra, perché l’essere umano è un team e l’evoluzione è un atto collaborativo. L’invito è il seguente: unisciti, non sei solo.

Molti avvenimenti recenti legati alle elezioni in Inghilterra e Stati Uniti, costruite e vinte sulle false notizie, le post-verità e l'uso politico, violento e spregiudicato delle piattaforme social ha ucciso l'utopia tecnologica. Il perchè sia successo e cosa sia andato storto non è noto a tutti, ma dovrebbe esserlo. Chi fosse curioso e interessato, chi vivesse il disincanto della tecnologia potrebbe trovare nel nuovo libro di Rushkoff risposte importanti e soddisfacenti.

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Zero Computing S.r.l.

Zero è una web-agency presente sul mercato italiano dal 1992, con l’obiettivo di...

Vai al profilo

Mobile App

Mobile app offre una serie completa di apps per tablet e smartphone B2B e B2C, la sua b.u...

Vai al profilo

B p 2 srl

Dal 2001 Bp 2 offre la piu ampia scelta di software gestionale online per le aziende e la...

Vai al profilo

Algos

Software house milanese specializzata in sviluppo di applicazioni gestionali...

Vai al profilo