Interviste filosofiche

Interviste filosofiche

Una iniziativa di SoloTablet - Anno 2017


Tutti sembrano concordare sul fatto che viviamo tempi interessanti, complessi e ricchi di cambiamenti.

Molti associano il cambiamento alla tecnologia.

Pochi riflettono su quanto in profondità la tecnologia stia trasformando il mondo, la realtà oggettiva e fattuale delle persone, nelle loro vesti di consumatori, cittadini ed elettori.

Sei filosofo, sociologo, piscologo, studioso della tecnologia o semplice cittadino consapevole della Rete e vuoi partecipare alla nostra iniziativa con un contributo di pensiero? .

Sulla volontà di potenza della tecnologia e sulla sua continua evoluzione, negli ultimi anni sono stati scritti numerosi libri che propongono nuovi strumenti concettuali e cognitivi per conoscere meglio la tecnologia e/o suggeriscono una riflessione critica utile per un utilizzo diverso e più consapevole della tecnologia e per comprenderne meglio i suoi effetti sull'evoluzione futura del genere umano.

Su questi temi SoloTablet sta sviluppando da tempo una riflessione ampia e aperta, contribuendo alla più ampia discussione in corso.

Un approccio usato è quello di coinvolgere e intervistare autori di libri, specialisti, filosofi, sociologi, psicologi e studiosi vari che stanno contribuendo con il loro lavoro speculativo, di ricerca, professionale e di scrittura a questa discussione.

L'iniziativa iniziata a febbraio 2017 è aperta a tutti coloro che vogliono parteciparvi.

Lo possono fare scrivendo a .

 

Hanno partecipato all'iniziativa

 

  1. Renato Pilutti, Consulente di Direzione per le risorse umane, Consulente filosofico (Bisogna avere cura dei linguaggi che stanno subendo un degrado qualitativo impressionante)
  2. Maria Giovanna Farina, filosofa, consulente filosofico, scrittrice e trend cultural blogger (Filosofia due punto zero, rapporti umani e tecnologia)
  3. Silvia Marigonda, ingegnere e umanista, archeologa, antropologa (Tecnologia: servono antropologi della modernità e un presidio etico! )
  4. Alberto Romele, ricercatore all’università di Porto e all’università di Digione (La tecnologia non è mai stata neutrale. Ha sempre modificato la nostra relazione col mondo)
  5. Stefano Zammartini, consulente filosofico (Quando corro o nuoto non metto strumenti. Mi piace sentire il cuore,il respiro e il movimento.)
  6. Anna Colaiacovo, consulente filosofico presso Phronesis  (I filosofi devono affiancare e aiutare i giovani a liberarsi dell’universo luccicante delle merci. )
  7. Gianluigi Bonanomi, giornalista hi-tech, autore, formatore e consulente aziendale (Usiamo i mezzi programmati da qualcun altro. Solo una élite è in grado di trarne reali vantaggi!)
  8. Cosimo Accoto, Visiting Scientist presso il Sociotechnical Systems Research Center del MIT di Boston (La tecnologia è il modo dell’umano di stare al mondo: difficile distinguere dove finisce l’una e inizia l’altro.)
  9. Adriano Fabris, Full Professor of Moral Philosophy at the University of Pisa ( Senza il nostro apporto concreto, i processi tecnologici non possono trovare sviluppo.)
  10. Bianca Cavallini, Psicologa del lavoro - Work & Organization Psychologist  ( La tecnologia in sé non è né positiva né negativa, è semplicemente possibilità )
  11. Pietro Montani, autore di libri e Professore di Estetica presso la Sapienza Università di Roma. ( Il cervello non viene modificato dalla tecnica ma da essa plasmato. )
  12. Alberto Giovanni Biuso professore associato di Filosofia teoretica nel Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania.(Il Grande Fratello non ci guarda, siamo noi che lo guardiamo e tuttavia ne veniamo dominati. )
  13. Cateno Tempio, specializzato in Storia della Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Catania (Siamo ancora quelli della pietra e della fionda. E il vero problema sono i vicini, il prossimo, gli altri. )
  14. Barbara Piozzini, Professoressa di Filosofia e Storia (Tecnologicamente consapevoli ma recuperando l'intimità!)
  15. Giorgio Schivo, Manager, insegnante, imprenditore, web content editor e .... filosofo (Ciò che si demonizza, spesso diventa lo strumento più usato dal “demonio” (o dal dominio).
  16. Federico Sollazzo, pensatore continentale, saggista, scrittore, giornalista e docente di Continental Philosophy presso l’Università di Szeged. - ( Su YouTube un’intervista ad Heidegger appare come un contenuto come un altro!)
  17. Davide Dell'Ombra, editor, correttore di bozze, traduttore e...filosofo  (Fare filosofia, in rete o fuori, non è affatto un gesto da persone educate e civili! )
  18. Cristina Sassi, psicologa esperta in Tecnologie Assistive presso Leonardo Ausilionline  (Stiamo guadagnando la consapevolezza di ciò che andiamo perdendo. )
  19. Luca Ariostini per Conversazioni di Filosofia  (La tecnologia oggi è al servizio delle pulsioni dell’uomo consumista occidentale )
  20. Giorgio Griziotti, uno dei primi ingegneri informatici usciti dal Politecnico di Milano e autore del libro Neurocapitalismo, mediazioni tecnologiche e linee di fuga  (La tecnica è da sempre una forma di mediazione col mondo, con tutte le sue contraddizioni e biforcazioni. )
  21. Mauro Trentadue, filosofo, counselor, scrittore e insegnante di Filosofia e Storia nei Licei milanesi (Con la tecnologia si è creato un rapporto di dipendenza, una relazione disfunzionale. )
  22. Riccardo Dal Ferro, in arte e online “Rick DuFer”, divulgatore filosofico e culturale (Ma noi viviamo sempre indossando delle lenti)
  23. Marco Bastianelli, dottore di ricerca in Filosofia e scienze umane, già assegnista di ricerca presso l’Università di Perugia (Internet va considerato come un vero e proprio spazio pubblico )
  24. Rossella Fabbrichesi  Docente di Ermeneutica filosofica all'Università degli studi di Milano - (L’uomo è tecnico, protetico, artificiale fin dai tempi primitivi. )
  25. Tommaso Ariemma, insegnante di Filosofia e Storia al Liceo Statale di Ischia e filosofo pop - (La tecnofobia non si addice al vero filosofo)
  26. Alessandro Ferrante, pedagogista e ricercatore - (Una gestione più consapevole, prudente e oculata delle tecniche è quantomai urgente, imprescindibile.)
  27.  Ivo Quartiroli, autore dl libro Internet e l'io diviso (La tecnologia ha sequestrato la capacità umana di intuire gli stati d'animo del prossimo. Poi offre il suo soccorso!)
  28. Eleonora de Conciliis scrittrice e insegnante di Filosofia e Storia - (Né ottimisti né pessimisti, ma consapevoli, disincantati e con molta ironia nei confronti della realtà!)
  29. Roberto Marchesini,. etologo - (La tecnologia ci rende più fragili poiché aumenta l’indice di vulnerabilità dell’essere umano)
  30. Stefano Petruccioli, blogger, scrittore e insegnante - (Ogni tecnologia esercita una certa forma di ipnosi e di torpore ...)