2015 - 80 identikit digitali /

Alcune considerazioni finali

Alcune considerazioni finali

01 Gennaio 2015 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share

Il libro di Carlo Mazzucchlli 80 PROFILI DIGITALI - Identità, personalità e stili di vita determinati tecnologicamenteè pubblicato nella collana Technovisions di Delos Digital

Alcune considerazioni finali 

Nata come semplice gioco e poi come strumento per comporre il viaggio bibliografico offerto nel mio e-book precedente Nei labirinti della tecnologia, la classificazione fornita in questo ebook ha continuato a essere fonte di divertimento intellettuale e motivo di nuovi approfondimenti sulle tematiche che sto analizzando da tempo nei libri pubblicati nella collana Technovisions e con i quali condivido con i lettori spunti e riflessioni sulla tecnologia, sulla sua influenza nella nostra vita quotidiana e sul nostro futuro individuale e come specie umana. 

Il divertimento è stato reso interessante e motivante dalle difficoltà di una ricerca finalizzata a trovare  informazioni utili a elaborare conoscenze e a descrivere dei profili associati ad ogni neologismo creato. E' stato facile trovare riferimenti di ogni tipo su terminolgie e classificazioni storiche come tecnofili e tecnofobi, tecnoapocalittici e tecnoentusiasti, molto più complicato trovarle per profili che fanno riferimento ad aree di riflessione critica sulla tecnologia (tecnognostici, tecnoevoluzionisti), ad espressioni religiose (tecnopagani e tecnofondamentalisti), ideologiche (tecnopragmatici) e spirituali (tecnomessianici) e a posizioni politiche (tecnoluddisti). Molto difficile infine l'opera di disambiguazione di alcuni concetti e visioni (tecnoanarchismo, tecnoetica, tecnomorale, ecc.) della tecnologia che avrebbero richiesto approfondimanti maggiori di quanto non sia stato possibile fare per la stesura di questo ebook, anche per la limitatezza delle mie conoscneze in alcuni ambiti da trattare. Alcuni profili possono così apparire incompleti e forse si presteranno anche a obiezioni e critiche da parte di lettori che, sentendosi testimoni di uno o più profili qui descritti, disporranno di maggiori informazioni di quante ne sia riuscito a trovare io. Se così fosse sarebbe interessante avere una qualche forma di interazione o contradditorio con loro in modo da avere nuove opportunità di riflessione e di apprendimento. 

Il numero di 80 profili proposti è in parte casuale e in parte scelto per irriverenza nei confronti di un numero che ha trovato le prime pagine dei giornali grazie al protagonismo politico di un leader che ha deciso di confrontarsi con i numeri 'tondi' (un milione di posti di lavoro) del leader che lo ha preceduto. E' un numero dai significati e simbolismi cabalistici interessanti perchè fa riferimento alla disonestà, all'astuzia, alle idee brillanti ma anche al sogno, alla competizione (l'Italia è scalabile e lo è anche il PD) e alle insinuazioni (#enricostaisereno). E' anche il numero che rappresenta i custodi dei cimiteri, la volpe e il bisogno di una corda. Tutti significati avulsi dal contesto di questo ebook ma che suggeriscono comunque altre riflessioni e nuovi sguardi sulla realtà. 

Le classificazioni create con nuovi neologismi aveva raggiunto il numero di 120 ma la decisione finale è stata di fermarsi ad 80 (in realtà i neologismi presenti in questo libro sono un centinaio). Chi fosse innamorato o interessato ai numeri può scoprire da solo e facilmente (provate con il motore di ricerca di Google sempre più finalizzato a scopi commerciali e sempre meno di ricerca pura) che dare forma a tanti neologismi 'tecnoqualcosa' non è semplice. 

Il bisogno di classificare, di catalogare è molto umano e nasce spesso dal tentativo di cogliere, di afferrare e trattenere una realtà in eterno. Ogni classificazione è soggettiva e dipende dai criteri di selezione, dalla cultura e dalle conoscenze di chi la compie. Il classificatore, come l'osservatore non è mai esterno alle cose osservate ma ne è sempre parte integrante. Ciò vale a maggior ragione in ambito tecnologico. Le riflessioni, le narrazioni e le classificazioni tecnologiche sono sempre ampiamente condizionate da come e quanto ogni singolo idividuo integaisce con la tecnologia e i suoi prodotti. Il condizionamento si eprime in scelte, processi decisionali, valutazioni, giudizi e sistemi valoriali. 

Lungi dal pretendere di essere riuscito a compiere un'operazione di catalogazione utile e completa, il tentativo fatto in questo ebook spero possa servire come contributo a coloro che, come me, sono incuriositi dalle molteplici relazioni di dipendenza che esistono tra tecnologia e comportamenti umani, e amano riflettere sui fenomeni emergenti frutto di nuove relazioni con la tecnologia. Una curiosità finalizzata a descriverli e a costruirne delle narrazioni con l'intenzione di focalizzare l'attenzione o il riflettore su tematiche, comportamenti, prodotti tecnologici e trasformazioni finora rimasti in un cono d'ombra o poco compresi. 

Al termine di questo ebook rimane la soddisfazione di essere riuscito nell'obiettivo che mi ero prefissato ma anche la convinzione che lo stesso lavoro avrebbe potuto produrre cose diverse. Molte volte siamo infatti così convinti della validità della nostra visione e della nostra capacità di osservare la realtà, da non accorgerci di quanto la prima e la seconda potrebbero mutare se si cambiasse prospettiva o lo strumento di osservazione. Esattamente quello che è successo a Galileo con l'invenzione del cannocchiale o succede al biologo che, dopo aver chiuso un occhio per guardare meglio nel microscopio elettronico, scopre che l'occhio con cui vedere di più e meglio e acquisire maggiori informazioni è quello chiuso, una volta che venisse aperto e utilizzato per indagare la realtà!

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database