Tecnomaniaci

01 Gennaio 2015 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share

Il libro di Carlo Mazzucchlli 80 PROFILI DIGITALI - Identità, personalità e stili di vita determinati tecnologicamente, è pubblicato nella collana Technovisions di Delos Digital

 Tecnomaniaci 

Il tecnomaniaco (dal latino maniacus) è un tecnofilo con un entusiasmo esagerato per la tecnologia e i suoi prodotti. Ha l'ossessione maniacale per qualsiasi tipo di tecnologia e di gadget tecnologico. Una mania che si manifesta come furore (code notturne per l’acquisto di un nuovo modello di iPhone), inclinazione (tendenza eccessiva a dotarsi di gadget tecnologici), ossessione (non può non avere l’ultimo iPad Air con display Retina), narcisismo (messa in mostra di ogni novità tecnologica posseduta) e gelosia (custodisce i ricordi dei tutti i suoi comportamenti tecnofiliaci per distinguerli da quelli degli altri). 

CONSIGLIATO PER TE:

Tecnointroversi e Tecnoestroversi

Il tecnomaniaco vive la sua relazione con un dispositivo Apple o Android in modo ossessivo e quasi patologico. Il dispositivo tecnologico è per lui molto più che un semplice strumento di comunicazione, è una specie di copertina di Linus, un mezzo per divertirsi e tenere lontana la noia, per percepirsi sicuro nel condividere opinioni e punti di vista, per sentirsi soddisfatto nel rappresentare il proprio se'. Molti comportamenti dei tecnomaniaci sono automatici e avvengono senza alcuna consapevolezza. Quando una consapevolezza esiste, il tecnomaniaco tende comunque a non essere completamente responsabile dei suoi atti e delle sue azioni, attratto e coinvolto com'è dai clic, dai touch, dalle APP, dai cinguettii, da WhatsApp e da Instagram. 

Il tecnomaniaco può manifestare tendenze eccessive e quasi morbose verso i suoi prodotti tecnologici per i quali manifesta impulsi erotico-sessuali e di possesso. Ossessionato dalla tecnologia il tecnomaniaco può cadere vittima di comportamenti di acquisto compulsivi finalizzati alla riduzione di ansia e stress.

Un risultato, quello della limitazione dello stress, spesso impossibile da raggiungere, condizionato com'è dalla tecnodipendenza da smartphone e tablet e da protesi tecnologiche che agiscono come finestre aperte su mondi virtuali. Agendo sulla mente e in assenza della necessaria educazione queste protesi finiscono in molti casi per generare forme maniacali che si traducono in autismi digitali. Il tecnomaniaco rischia di sostituire a se stesso la sua immagine virtuale. 

L'Italia è uno dei paesi nei quali la percentuale di tecnomaniaci è particolarmente elevata, anche per un fatto puramente quantitativo, essendo la spesa per accessori tecnologici superiore ai due miliardi annuali. La diffusione dei tecnomaniaci in Italia è facilmente riscontrabile dalle loro manifestazioni pubbliche che li rendono spesso associabili ai tecnomaleducati, ai tecnoidioti e ai tecnostupidi.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database