Cultura /

Mind change-Cambiamento mentale

Mind change-Cambiamento mentale

18 Febbraio 2017 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
BIBLIOGRAFIA TECNOLOGICA - Mind change-Cambiamento mentale. Come le tecnologie digitali stanno lasciando un'impronta sui nostri cervelli, un libro di Susan Greenfield, volutamente provocatorio e pensato per suggerire nuove riflessioni e allarmi. La riflessione esposta è scientificamente argomentata ma non condivisa da molti e proprio per questo merita una lettura. L'autrice fa a tutti , non solo per gli esperti di neuroscienze, un invito all’azione, prima che sia troppo tardi e on modo da acquisire tutti maggiore consapevolezza sul ruolo della tecnologia nel mondo attuale.

Il libro Mind change-Cambiamento mentale. Come le tecnologie digitali stanno lasciando un'impronta sui nostri cervelli di Susan Greenfield è pubblicato in Italia da Giovanni Fioriti Editori, Collana Naviganti


In un mondo dove gli adulti passano dieci ore al giorno online e i tablet sono i comuni mezzi con i quali i bambini imparano e giocano, Cambiamento Mentale rivela - come mai prima - gli aspetti fisiologici, sociali e culturali della vita nell'epoca digitale.

Viviamo in un mondo inimmaginabile soltanto pochi decenni fa: un regno di schermi retroilluminati, di informazioni istantanee e esperienze vibranti che possono competere con la tetra realtà. Le nostre coraggiose, nuove tecnologie offrono incredibili opportunità di lavoro e gioco. Ma a quale prezzo?

La neuroscienziata Susan Greenfield - famosa nel Regno Unito per le sue sfide al pensiero convenzionale - mette insieme studi scientifici, informazioni e critica culturale per creare un'istantanea dell'"adesso globale".

Discutendo l'assunto che le nostre tecnologie sono strumenti innocui, Greenfield esplora se la continua esposizione ai social media, ai motori di ricerca e ai videogame ha la capacità di ricablare i nostri cervelli, e se le menti delle persone nate prima e dopo l'avvento di Internet differiscono.

Tuttavia il libro fruga anche nei potenziali benefici dei nostri stili di vita digitali. Le opportunità offerte nei disturbi dello sviluppo e come il videogioco possa migliorare il controllo visivo e motorio nei bambini con bisogni speciali. Una chiamata collettiva all'azione per assicurare un futuro nel quale la tecnologia accolga e non frustri il pensiero, la creatività e la consapevolezza.

Susan Greenfield è una neuroscienziata, divulgatrice scientifica e autrice di best seller. È ricercatrice al Lincoln College dell’Università di Oxford. Ha ricevuto 31 lauree honoris causa da università britanniche e straniere; è honorary fellow del Royal College of Physicians e membro della Camera dei Lord.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Arsenal S.R.L.

Simulatori e visual simulation immersiva ad elevata interattivita' - con software di...

Vai al profilo

Move On

Film al cinema è un applicazione sviluppata da Move On (www.moveon.it) azienda...

Vai al profilo

Applix Srl

Vai al profilo

Sandro Sanna

Docente

Vai al profilo