Sono tempi nuovi

01 Aprile 2020 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share

Il libro di Carlo Mazzucchelli La civiltà del vento al tempo del coronavirus è pubblicato nella collana Technovisions di Delos Digital.

Sono tempi nuovi 

Chiusi in casa, usiamo piattaforme tecnologiche come Linkedin, Instagram o Facebook per riempire il tempo, postare cose che pochi leggeranno, molti non capiranno e ancor meno condivideranno. L’esercizio è utile per tenere l’ansia a bassa intensità e sentirsi vivi. 

Per alcuni la prova di questi giorni è una nuova esperienza, il prolungamento con altri mezzi di attività già sperimentate. Per altri è una prigionia che si somma a quelle di un lavoro malpagato, un’attività precaria, una disabilità o una sofferenza da tempo esperita. 

Chi ha risorse disponibili calcola le perdite e i tempi necessari per recuperarle, gli altri si interrogano su come fare a sopravvivere senza sprofondare nell’indigenza. I primi e i secondi devono misurarsi con l'infelicità montante e una tristezza che si diffonde lentamente ma inesorabilmente. 

CONSIGLIATO PER TE:

Dal lavoro agile a quello fragile

Per anni la nostra mente ha subito una specie di blocco psichico frutto dell’incapacità di elaborare esperienze emotivamente importanti che hanno dato origine a comportamenti cognitivi e emotivi disfunzionali. Ne è derivata l’incapacità a pensare e agire, a trovare soluzioni adattative. 

Oggi un semplice virus è l’occasione per rompere il blocco e respirare a pieni polmoni i tempi nuovi in arrivo. Per alcuni giorni potrebbe servire ancora un CPAP ma l’estate sta arrivando! 

E poi?

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database