BELLEZZA [1]

21 Marzo 2021 Etica e tecnologia
Etica e tecnologia
Etica e tecnologia
share
bellézza [der. di bello, dal latino bellus 'carino', diminutivo di bonus.]. L’essere bello, qualità di ciò che è bello o che tale appare ai sensi e allo spirito. Può essere maschile, femminile, spirituale, schietta, artificiosa, verginale, matronale, serena, mesta, florida, appassita, misteriosa, maestosa....

Bellezza è la parola di grande conseguenze. Un’ispirazione. Un rapimento.

Bellezza è una parola pesante. È una parola di grandi conseguenze. Oggi viene usata con leggerezza – del tempo, di un sorriso, di un vestito da sera o della foggia di una scarpa, di un braccialetto, di un giardino, di un sillogismo: bello serve da sinonimo di buono o grazioso o piacevole o simpatico o attraente o interessante. Ma la bellezza non ha niente a che fare con questo. È molto di più. Molto rara, si dimostra. È una forza. È un rapimento. Non è una figura retorica quando la gente dice che ti toglie il respiro: in certi casi può darti la stessa scossa soffocante di quando ti tuffi nell’acqua gelata…

"Vieni tu dal cielo profondo o sorgi dall’abisso, Bellezza?" Charles Baudelaire

E qui viene il problema.

La società in cui viviamo preferisce altri valori.

Per prima cosa, spinge alla fretta. Poi, elimina il tempo della riflessione, isola gli individui. Così i impedire loro di godere gratuitamente della bellezza dello stare insieme a sé stessi, agli altri, immergendosi nella bellezza che li circonda.

Principalmente, una perdita di tempo, una caduta della produzione.

OLTREPASSA CON NOI
➡️ Linkedin ➡️ Facebook 
➡️ instagram ➡️ twitter

Ma, per fortuna, c’è ancora la scuola.

Uno spazio totalmente dedicato a trasferire ai nuovi arrivati la bellezza dello stare insieme, dello scoprire il mondo, le sue armonie e disarmonie. E comunque, uno spazio che stimola la naturale curiosità dei giovani e crea per loro un ambiente accogliente, comprensivo, piacevole, affettuoso.

Un luogo nel quale trovare guide disponibili a fermare il tempo, a perdersi dentro un verso di un antico poeta o nelle trame di un quadro, o nelle cattedrali della musica, o nel fascino della comprensione matematica.

CONSIGLIATO PER TE:

SCAVALCARE

O no?

"La Bellezza non può essere interrogata: regna per diritto divino." Oscar Wilde

Un saluto da Renato.

 

* Una prima versione di questo testo è stata pubblicata il 15 Agosto 2020 sul sito CIRIFLETTO - IL BLOG DELLE SCELTE CONSAPEVOLI

 

Autore

Renato Palma 

Medico e psicoterapeuta. Mette in discussione il sapere-potere che agisce nei diversi sistemi relazionali (da quello parentale a quello delle istituzioni educative e sanitarie), per approdare a una “via affettiva” che diventa una vera e propria proposta di cambiamento: un’alternativa praticabile ai modelli che generano paura e sofferenza, frustrando l’innato senso della possibilità e dell’alternativa che caratterizza la nostra specie.

La sua ricerca è incentrata su uno sviluppo non conflittuale e non autoritario delle relazioni intrapersonali. Nel 2016 ha fondato l’associazione Centro studi per la promozione della Democrazia Affettiva®. 

 

Inno alla bellezza (Baudeleire)

Vieni dal ciel profondo o l’abisso t’esprime,
Bellezza? Dal tuo sguardo infernale e divino
piovono senza scelta il beneficio e il crimine,
e in questo ti si può apparentare al vino.

Hai dentro gli occhi l’alba e l’occaso, ed esali
profumi come a sera un nembo repentino;
sono un filtro i tuoi baci, e la tua bocca è un calice
che disanima il prode e rincuora il bambino.

Sorgi dal nero baratro o discendi dagli astri?
Segue il Destino, docile come un cane, i tuoi panni;
tu semini a casaccio le fortune e i disastri;
e governi su tutto, e di nulla t’affanni.

Bellezza, tu cammini sui morti che deridi;
leggiadro fra i tuoi vezzi spicca l’Orrore, mentre,
pendulo fra i più cari ciondoli, l’Omicidio
ti ballonzola allegro sull’orgoglioso ventre.

Torcia, vola al tuo lume la falena accecata,
crepita, arde e loda il fuoco onde soccombe!
Quando si china e spasima l’amante sull’amata,
pare un morente che carezzi la sua tomba.

Venga tu dall’inferno o dal cielo, che importa,
Bellezza, mostro immane, mostro candido e fosco,
se il tuo piede, il tuo sguardo, il tuo riso la porta
m’aprono a un Infinito che amo e non conosco?

Arcangelo o Sirena, da Satana o da Dio,
che importa, se tu, o fata dagli occhi di velluto,
luce, profumo, musica, unico bene mio,
rendi più dolce il mondo, meno triste il minuto?

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Appspa - Sviluppo App Personalizzate

Sviluppiamo l'app personalizzata per il tuo business! L'app che realizzeremo per te ti...

Vai al profilo

Agorà Telematica

Agorà Telematica è un fornitore specializzato di servizi tecnologici capace di...

Vai al profilo

Unified Communication

Unified Communication è un’azienda italiana leader nel mercato europeo del...

Vai al profilo

Fingerlinks

Siamo una startup tecnologica estremamente dinamica. Ci occupiamo di system...

Vai al profilo