2020 - La civiltà del vento al tempo del Coronavirus /

Connessioni, interazioni, conversazioni, relazioni

Connessioni, interazioni, conversazioni, relazioni

12 Aprile 2020 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share

Il libro di Carlo Mazzucchelli La civiltà del vento al tempo del coronavirus è pubblicato nella collana Technovisions di Delos Digital.

Connessioni, interazioni, conversazioni, relazioni 

Su Linkedin così come sulle altre piattaforme social in tanti sembrano solo interessati alla rete di contatti, ai MiPiace, ai cuoricini e alle condivisioni. 

Obiettivi utili per ricercare identità e coscienza individuale. Nulli se non si coltivano relazioni. L’identità nasce dall’interazione e dalla relazione con l’altro, al suo cospetto. L’altro è la madre, il maestro, l’amico ma anche il luogo della parola e del linguaggio (Lacan). Alla base di ogni relazione, parola e linguaggio lasciano tracce indelebili nella vita di ognuno. 

CONSIGLIATO PER TE:

Campi minati e autostima

Le reti tecnologiche di contatti creano legami virtuali con i tanti Altri che ci circondano. Altri virtuali sempre presenti, sui quali costruiamo aspettative e verifichiamo la bontà delle nostre azioni. Inconsciamente cerchiamo il loro sguardo, di impressionarli, usandoli come misura dell'agire. Questi Altri diventano una specie di occhio di Dio che ci segue ovunque, facendoci sentire sotto osservazione. 

Un occhio che toglie libertà, condiziona comportamenti, crea sottomissione. 

La coscienza di questi vincoli nasce dall'elaborazione di pensiero critico e riflesso, dal progettare il futuro, accrescere la consapevolezza, vincere il conformismo, coltivare la volontà, rimanere umani, ricercare la propria autonomia, ma soprattutto coltivare relazioni vere.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database