Tecnobibliografia /

Vite digitali e vite sociali

Vite digitali e vite sociali

21 Gennaio 2021 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Suggeriamo la lettura di una riflessione di Piero Dominici. Il tema non è nuovo ma sempre di urgente e necessaria riflessione: la vita fattuale ormai sempre più schiacciata da quella virtuale. Due realtà coesistenti, parallele, ma con la seconda che ha assorbito vita privata e vita professionale. Una realtà nella quale è importante esserci, raccontarsi e narrare, conversare e interagire, come se nella realtà fattuale tutto questo non contasse più nulla. Diventando così vittime, inconsapevoli ma anche complici, di meccanismi automatizzati che ci hanno imprigionati dentro acquari e voliere, trasparenti ma dalle pareti e dalle sbarre robustissime.

Ogni tanto, ripropongo vecchia e breve riflessione…

“Breve riflessione…(come sempre, meglio chiarirlo, senza alcun intento polemico)

Ora, d’accordo sulla distinzione saltata tra on-line e off-line, tra reale e virtuale, d’accordo sull’urgenza di rivedere anche #categorie e definizioni (ne scrivevo alla metà degli anni Novanta)…peraltro, si sono scritti tanti libri…e costruite carriere, partendo da queste descrizioni/osservazioni, talvolta acritiche, dell’ / sull’esistente.

Ma, sempre più spesso, mi rendo conto che molte #Persone siano ormai del tutto convinte che la “vita” (professionale e privata) sia soltanto, esclusivamente, quella on-line; per cui se, per tante ragioni, non ‘metti’ on line e non pubblichi (continuamente e sitematicamente) i “fatti” della tua vita personale e privata…questo ‘significa’ che non hai #nulla da raccontare (…e non puoi permettertelo…), forse non hai una #vita privata o che, quanto meno, non hai problemi …più o meno importanti, più o meno gravi…dalla salute (unica, preziosa) al lavoro, dagli affetti alle amicizie…

Ancora: se, per tante ragioni, non pubblichi on line tutto ciò che fai (anzi!),dal punto di vista lavorativo e professionale, fateci caso…questo, in qualche modo, “diventa” …ha poco da fare o, comunque, “è poco impegnata/o”…. ………perché, ormai, si dà per scontato che tutto sia e/o debba essere on line…qualsiasi emozione, qualsiasi momento della nostra giornata, qualsiasi evento o fatto segni le nostre esistenze……….

 

...per completare la lettura del testo per intero

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Synesthesia srl

Synesthesia si occupa di Information Technology da oltre un decennio. Diamo vita alle...

Vai al profilo

Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

gandgapp

Sviluppatore Android

Vai al profilo

Giacomo Balli

I'm a freelance developer based in Italy. Have my personal projects in the AppStore...

Vai al profilo