OLTREPASSARE /

OLTREPASSARE [1]

OLTREPASSARE [1]

02 Marzo 2021 Etica e tecnologia
Etica e tecnologia
Etica e tecnologia
share
Passare andando oltre (i confini, la soglia, la linea gialla, il muro del suono, il segno, sé stessi, gli avversari, un capo, ecc.), superare (i limiti, la misura, la sopportazione, ecc.), anche superare, (tra)valicare, varcare, eccedere, esagerare, trascendere, sormontare, scavalcare

Autore: Carlo Mazzucchelli


 

Oltrepassare, al tempo del contagio 

Con più di 100.000 morti, l’epidemia da coronavirus ci ha dato il suo significato della parola #OLTREPASSARE, evidenziando quella che da sempre è l‘angoscia vera dell’uomo, la morte (il nulla, il sonno della Tempesta di Shakespeare) che lo attende, inesorabile e inevitabile. Non è un caso che #OLTREPASSARE sia il titolo di un libro di Emanuele Severino (ormai trapassato oltre da due anni) nel quale cerca di dare all’oltrepassare un significato salvifico, ontologico (“ciò che è non può non essere e, in forza di questa necessità, non può [Ndr: oltrepassare] divenir-altro”. Saremmo quindi eterni, non-oltrepassabili. E poco importa se tutto si origini da un cervello umano, per sua natura finito e mortale e che oggi in pochi siamo disponibili a scambiare la notte che segue la fine da coronavirus come un destino. Nella speranza che anche il Covid-19 non sia, parafrasando il pensiero del grande filosofo bresciano, anch’esso eterno… 

Pensare è oltrepassare

In attesa di scoprire di essere eterni e di provare la gioia che ne deriverà, possiamo sperimentare l’eternità delle cose esercitando il nostro pensiero come un oltrepassamento che non sia un semplice andare oltre, nel vuoto ancora inconoscibile di ciò che ci sta davanti, ma un passare attraverso che tiene conto del nostro presente, seppure sempre in movimento. 

Oltrepassare le parole, pensare, è un modo di rivolgersi attivamente al futuro, con l’intenzione (la volontà) di dargli un significato, una determinatezza e una forma, nella speranza che il nostro pensiero e le nostre azioni possano farci continuare a sperare nella nostra capacità di cambiare il mondo e le sue molteplici realtà.   

Pensare, riflettere, elaborare pensiero oltrepassando le parole è un modo per superare il

significato scontato delle parole e la loro apparenza, scendendo in profondità, arrivando a sentire davvero ciò che una singola parola può suscitare come sentimento, come riflessione, come richiamo alla società, come monito, come urlo di disperazione.

Oltrepassare per dar voce all’altrove presente nella realtà, oltrepassare per raggiungere una radice di senso perduta, oltrepassare per esistere compiutamente, come uomini dotati di capacità creativa e di linguaggio. Oltrepassare per andare alle fondamenta e scuotere una realtà assopita, oltre i giudizi, oltre le paure, oltre le resistenze di ogni tipo. Oltrepassare per recuperare valori e umanità.  Oltrepassare per liberarsi dalla narrazione statica e ripetitiva che non porta da nessuna parte e per muoversi verso un futuro possibile prefigurandolo. 

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


EiS Srl

Operiamo in ambito ICT come System Integrator presentando un’offerta costruita ad...

Vai al profilo

Tecware

Gestiamo progetti di informatizzazione dallo studio professionale alla...

Vai al profilo

Terra dei colori

Storia interattiva, destinata sia ai bambini che ai più grandi La storia di...

Vai al profilo

gandgapp

Sviluppatore Android

Vai al profilo