Ambiti di applicazione e Strategie /

Labirinti tecnologici e nuove tendenze

Labirinti tecnologici e nuove tendenze

21 Marzo 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
La tecnologia evolve, velocemente e quasi senza pià avere bisogno del nostro supporto. E’ una evoluzione così rapida dall’averci costruito intorno un vero e proprio labirinto del quale è quasi impossibile comprendere la forma e la struttura. Per uscirne bisogna capire le tendenze evolutive emergenti e acquisire nuove consapevolezze.

Le aziende che stanno investendo in tecnologia ma anche quelle che hanno compreso l’urgenza del cambiamento e di nuova innovazione, devono fare i conti con la tecnologia, la sua evoluzione e i cambiamenti che impone ma soprattutto con i trend che la carattrizzano. Non sempre queste nuove tendenze sono evidenti, molte volte sono sotterranee e agiscono in ambiti non strettamente tecnologici. Comprenderle significa attrezzarsi per dare forma a nuove strategie, organizzazioni e culture aziendali e per anticipare per tempo ciò che è probabilmente destinato ad accadere in futuro. Più si riesce ad anticipare mode, tendenze e comportamenti e maggiore è la possibilità di trarne vantaggio. Per  riuscire a farlo serve una buona dose di creatività, una elevata disponibilità al cambiamento e una mente libera da ogni legame con le abitudini del passato.

I suggerimenti dei numerosi studiosi delle nuove tecnologie sono tutti orientati all’innovazione e all’acquisizione di nuove conoscenze. Le nuove tecnologie permettono di incidere pesantemente su processi, organizzazione e modalità operative dell’azienda e di modificare radicalmente approcci tradizionali legati ad esempio alla formazione aziendale, alla risoluzione di problemi e all’uso creativo della infrastruttura tecnologica per finalità di business.

 

 

Molte delle innovazioni possibili nascono dalla convergenza e integrazione di tecnologie diverse come il networking, Internet, il cloud computing e le tecnologie (dispositivi e APP) mobili. L’insieme di queste cose favorisce il ripensamento di molti processi e attività aziendali e lo sviluppo e concretizzazione di nuove idee.

Un primo ambito di intervento è quello della formazione aziendale che può essere erogata e usufruita in tempo reale e ovunque in mobilità. Grazie ai dispositivi mobili tutti i dipendenti che ne posseggono uno possono essere raggiunti e coinvolti in percorsi di formazione continua, in tempo reale e on-demand. La formazione può essere mirata a fornire conoscenze specifiche (customer service e persone che operano sul territorio) o a fornire nuove informazioni e strumenti cognitivi alla forza commerciale  o ad operare da un punto di vista marketing per sostenere il lancio di nuovi prodotti, programmi e strategie commerciali. Con le nuove tecnologie diventa fattibile e facile istruire i dipendenti sulla introduzione di nuove applicazioni, sulle policy aziendali, sulla sicurezza e sulle procedure aziendali. Cloud computing, network, social networking e dispositivi mobili possono diventare strumenti potenti per le startegie di comunicazione delle divisioni delle risorse umane, marketing e commerciali così come per ogni altra unità organizzativa aziendale.

Le tecnologie di cloud computing sempre più potenti ed efficienti permettono di ottimizzare l’uso delle risorse necessarie a completare un progetto o una attività e di farlo in maniera sicura ed economicamente conveniente. Grazie a queste tecnologie è possibile slavaguardare la sicurezza dei dati con frequenti backup, gestire i big data, rendere efficiente la virtualizzazione dei dispositivi e delle applicazioni, gestire le urgenze e gli imprevisti e garantire una produttività elevata.

Infine le aziende devono comprendere la carica di innovazione delle nuove tecnologie e l’uso creativo che di esse i dipendenti e le organizzazioni possono farne. La diffusione della tecnologia, le pratiche di BYOD e customerizzazione IT, le esperienze utente maturate con tecnologie diventate parte integrante della vita anche personale degli individui, tutte queste cose insieme favoriscono un uso creativo della tecnologia. La consapevolezza di quanto questa creatività possa essere vantaggiosa deve suggerire nuove pratiche e nuovi processi decisionali interni all’azienda. Serve coinvolgere maggiormente i dipendenti, ascoltando i loro bisogni ma soprattutto le loro idee. Serve farlo costruendo canali di ascolto non tradizionali e non necessariamente vincolati alla struttura IT aziendale. Dopo averli ascoltati può essere utile e vantaggioso favorire e finanziare le loro idee e progetti. I canali di ascolto possono essere facilmente costruiti facendo ricorso alle nuove tecnologie di social networking e collaborazione, capaci di facilitare la comunicazione, lo scambio e la collaborazione.

Quanto illustrato fin qui sembra abbastanza ovvio e facile da perseguire. In realtà ovvio non è, così come non è facile da realizzare!

Quello che serve infatti non è la semplice adozione di nuove tecnologie facili da usare ma far creare una nuova cultura aziendale capace di trarre vantaggio dai benefici della tecnologia e di plasmare il futuro aziendale. Non farlo rinviando scelte e decisioni al futuro significa non avere capito la spinta al cambiamento che deriva dalla evoluzione tecnologica, le sue tendenze di fondo e la forza con cui stanno emergendo ed affermandosi.

Tutto si può fare ma non cogliere l’urgenza del cambiamento potrebbe essere letale!

 


Fonte: www.enterprisenation.com


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Diginet srl

Società di consulenza operativa di marketing, advertising e project management sui...

Vai al profilo

Marialuisa Moro, scrittrice

Una restauratrice di quadri, una tela con il ritratto del marito scomparso che la...

Vai al profilo

Panda-Rei

Panda Rei is a small company devoted to mobile games development. Located in Italy...

Vai al profilo

DidApp

App didattiche per la prevenzione dei disturbi dell'apprendimento

Vai al profilo